Header

« | Home | »

Vellutata di cavoletti di Bruxelles

Cucinato da Francesca | 10 febbraio, 2010

img_2111

Sono passati più di due mesi dall’ultimo post, durante i quali ho più volte pensato di salutare tutti e chiudere baracca e burattini; ma non ce la faccio, sono troppo affezionata a questo spazio, mi diverto sempre a cucinare e ancora di più ad “allestire il set” e scattare qualche foto… sempre tutto di corsa, rubando qualche minuto qui e là. Poi i complimenti fanno sempre piacere e ogni volta che leggo o ricevo qualche apprezzamento mi sento euforica, più leggera…

La ricetta con cui apro il nuovo anno (e ne approfitto per fare a tutti, anche se in ritardo imperdonabile, i miei auguri!) è pubblicata sull’ultimo numero de La Cucina il nuovo inserto mensile del Corriere della Sera dedicato al buon cibo; ho letto pareri discordanti su questa rivista che tuttavia a me continua a piacere: le fotografie sono decisamente belle, le ricette interessanti e anche se, come dicono, le prime sono di stock e le seconde riscritte sulle prime, le ricette che ho provato a rifare si sono rivelate apprezzabili e apprezzate. Forse il risultato non era esattamente quello visto in fotografia, ma forse ciò dipende anche dalle mie manine inesperte!
Ad ogni modo ecco la ricetta, leggermente rivisitata e realizzata con la pentola a pressione.

vellutata-di-cavoletti

Ingredienti per 2 persone:

Pulite le foglie di cavolo nero privandole del gambo più duro e fatele bollire in acqua salata per 10 minuti; nel frattempo mondate i cavoletti, la patata  e tritate finemente la cipolla. Prendete la pentola a pressione, fatevi appassire la cipolla in un paio di cucchiai d’olio quindi aggiungete la verdura, 1/2 litro di acqua e sale. Fate cuocere per 6-7 minuti dal fischio della pentola, frullate il tutto tenendo da parte qualche cavoletto, quindi proseguite la cottura per raggiungere la consistenza desiderata. Aggiustate di sale e servite con i cavoletti tagliati a metà e qualche gheriglio di noce sminuzzato.

Categoria: Primi piatti, Vellutate, zuppe, minestre, Verdure | 17 Commenti »

17 Responses to “Vellutata di cavoletti di Bruxelles”

  1. pina Says:
    febbraio 10th, 2010 at 14:11

    da non credere! ho appena mangiato i cavoletti per pranzo! ma a casa ne ho ancora una scorta visto che li adoro, proverò la tua vellutata!
    ciao

  2. Barbara Says:
    febbraio 10th, 2010 at 15:55

    Innanzi tutto grazie… di aver abbandonato l’idea di “salutare tutti e chiudere baracca e burattini”!!!! Anch’io mi sono innamorata di quella rivista e sono diventata una sua assidua lettrice; ho invece abbandonato il mensile A Tavola, non mi è piaciuto il cambio… in corso d’opera! Mi sono appuntata i tuoi tempi di cottura con la pentola a pressione: gran bell’idea, grazie!!

  3. iana Says:
    febbraio 10th, 2010 at 16:17

    noooo, non andartene eh! Il tuo blog è così bello… e anche se dopo due mesi trovo una ricetta coi cavoletti, che son l’unica cosa che non posso sopportare, sono contenta lo stesso! 😉

  4. ciciuzza Says:
    febbraio 10th, 2010 at 16:47

    non ti fare mai venire queste strane idee! 🙂 anche io sono stata tentata in tanti mesi di assenza (e non mi ero resa nemmeno conto di quanto tempo fosse passato) ma poi mi domando perché.. è un nostro spazio e come tale ha i nostri (i suoi?) tempi. ma è bello averlo ed è bello condividerlo.
    purtroppo io non ho nemmeno tanto tempo per lasciare commenti… lo faccio in questo caso perché era un urgenza! 😉 il tuo è uno dei primi blog che ho seguito e ci sono veramente affezzionata. un abbraccio!

  5. benedetta Says:
    febbraio 10th, 2010 at 19:19

    bellissima ricetta!!! adoro le vellutate e i cavoletti, da provare senz’altro!!!!!

  6. franci Says:
    febbraio 11th, 2010 at 11:43

    Grazie a tutte! come ho detto, i complimenti fanno sempre piacere… mi fate arrossire! 😉

  7. valentina Says:
    febbraio 11th, 2010 at 12:00

    Fra altro che telepatia, io ho fatto un soufflé di cavoletti.. Alla zuppa/crema non ci avevo pensato minimamente, ma la provo prestissimo visto che ho una scatolina in frigo che mi aspetta.. bacetto dolce ti riporto il mio Link
    se ti va passa a vedere il soufflé
    http://lacuocapasticciona.blogspot.com/2010/02/inseguo-i-miei-sogni.html

  8. stefy Says:
    febbraio 11th, 2010 at 15:31

    ehi franci, mi spiacerebbe non vedere più il tuo blog.. io che penso sempre a come sarebbe bello farne uno e non ho mai il tempo di iniziare!! So che con i bimbi è difficile ritagliarsi un proprio spazio ma proprio per questo è importante conservare un posto solo “proprio”!!
    p.s. io adoro le vellutate!

  9. Alex Says:
    febbraio 12th, 2010 at 15:15

    Che bello rileggerti. Ogni tanto si hanno dei periodi in cui non si riesce a star dietro a tutto, ma sarebbe un gran peccato se tu chiudessi del tutto. Perchè poi? Prenditi tutto il tempo di cui hai bisogno e quando tu posti noi ne siamo felici.

    Ho avuto occasione di dare un’occhiata alla rivista a Natale. Rispetto a tutte le altre riviste di cucina italiane mi è davvero molto piaciuta.

    La vellutata di cavoletti mi manca, anche se di vellutate di cavoli ne ho provate davvero tante finora. Farò anche questa.

  10. Imma Says:
    febbraio 14th, 2010 at 21:27

    Ciao.
    Io ti seguo da un paio di anni (dalla memorabile ricetta dei bagels 🙂 )
    Non ci lasciare orfane, please 🙂
    Complimenti per blog e bravura!

  11. Giulia Says:
    febbraio 18th, 2010 at 15:59

    Ma che sei pazza?? Non ci abbandonare!

  12. Nepitella Says:
    febbraio 22nd, 2010 at 21:50

    Ma dai! sai che ho appena scoperto questa rivista e mi è piaciuta subito? tra l’altro ho proprio adocchiato questa vellutata nel numero di febbraio:-)
    Non chiudere che alla fine il proprio spazio serve sempre no?
    Ciao!

  13. genny Says:
    marzo 5th, 2010 at 17:53

    1 perchè chiudere? e te lo chiede una che ci ha pensato ma…fai quel che ti senti, posta una ricetta l’anno…chi vorrà leggerà cmq..e tu ti sarai divertita…
    2.il primo numero de la cucina non mi è piaciuto..ora ha superato cucina italiana nelle mie preferenze, tant’è che scelgo e compreo l’una invece dell’altra….volubile osno:D

  14. Foodista Says:
    marzo 23rd, 2010 at 18:34

    What a lovely recipe! It looks really delicious!

  15. sara b Says:
    marzo 24th, 2010 at 16:27

    non ci provare eh? non provare a chiudere baracca e burattini! 😛 nessuno ti costringe a fare il blog: è uno spazio tuo e te lo devi gestire coi tuoi tempi, se ti fa piacere e ti fa stare bene. a me sicuramente piace passare di qua ogni tanto e trovare qualche tua ricetta 😀

  16. Elena Says:
    aprile 6th, 2010 at 17:55

    Ciao 🙂

    Mi chiamo Elena e sul mio blog di cucina sto raccogliendo delle ricette, insieme agli altri food blogger, per creare una raccolta. 🙂

    Si tratta di ricette “a colori” che verrebbero poi raccolte (citando ovviamente le fonti) in un ebook scaricabile da tutti gli amanti della buona cucina.

    Se ti può interessare, questo è il link dove ci sono tutti i dettagli. 🙂

    Raccolta ricette di cucina

    Spero di aver destato la tua curiosità. 😛

    Ti auguro buona giornata,

    elena.

  17. Croac Says:
    aprile 12th, 2010 at 19:14

    Favoloserrima!!! L’ho messa or ora in pentola…però non è possibile che ogni sera mi faccio una vellutata: ho della crema di verdura al posto del sangue che mi scorre in corpo XD.
    Probabilmente la posterò…vediamo se mi viene la foto (perchè sicuramente la vellutata è ottima!!!).
    E’ stata una fortuna capitare qui, a presto ;D

Comments