Header

« | Home | »

Tarte Tatin con pere al vino

Cucinato da Francesca | 10 maggio, 2009

tart-tatin-di-pere-al-vino

La tarte tatin è, secondo me, il Dolce francese per antonomasia, quello con la D maiuscola, quello a cui pensi appena senti nominare Parigi; bhe, io adoro Parigi, la Francia e anche la sua tarte.
Due anni fa con Marco abbiamo fatto un viaggio in Normandia, con tappa finale a Parigi; io avevo già un bel pancione e arrancavo per quelle vie che non vorrei mai lasciare; spesso ci fermavamo per rifocillarci e, soprattutto, per consentire a me di riprendere un po’ fiato; ecco, durante queste soste un bel dolce non me lo toglieva nessuno e spesso la mia scelta cadeva proprio sulla Tarte Tatin, quella classica, alle mele, con una spolverata di cannella e una pallina di gelato alla vaniglia ad accompagnarla.
Questa versione invece, persa da Torte dolci e salate di Guido Tommasi Editore,  sostituisce le mele con le pere, speziate, caramellate semenax really work nel vino: una delizia!
Poichè ero di fretta ho utilizzato la pasta brisée pronta, che non è male, ma che sicuramente non è all’altezza di quella preparata in casa.

compo1

Ingredienti:

Sbucciate le pere, tagliatele in otto spicchi e privatele del torsolo; trasferitele in una casseruola, spolveratele con lo zucchero, le spezie e copritele col vino, cuocedele a fuoco dolce per circa 1 ora. Disponete le pere in una teglia e fate ridurre il vino fino ad ottenere uno sciroppo che verserete sulle pere prima di coprirle con il disco di pasta brisée (che dovrà essere leggermente più grande della teglia). Ripiegate la pasta all’interno in modo da trattenere la frutta e bucherellatela con una forchetta. Cuocete in forno a 200° per circa 30 minuti.

Categoria: Dolci, Viaggi | 3 Commenti »

3 Responses to “Tarte Tatin con pere al vino”

  1. Francesca Says:
    maggio 11th, 2009 at 7:57

    Beh direi ottima! Adoro la tarte tatin devo assolutamente provare, ho lì in giacenza una nuova tortiera che mi hanno regalato che necessita di essere inaugurata

  2. VANESSA Says:
    maggio 11th, 2009 at 9:02

    questo dolce ha la capacità di risultare elegante ma casalingo allo stesso tempo se poi è legato ad un bel viaggio come ci hai detto te beh….è perfetto no! anche io vorrei andare in normandia un giorno mi affascina mootlo!

  3. Ms Gourmet Says:
    maggio 26th, 2009 at 5:52

    I adore tarte tatin especially if it is a filled with pears – brava!

Comments