Header

« | Home | »

Buona la prima!

Cucinato da Francesca | 10 marzo, 2009

pane-uvetta-e-nocciole-11

E’ da tempo che noto una passione dilagante per la panificazione; anche gli amici più insospettabili hanno acquistato la macchina per il pane e sfornano a raffica cubotti dai mille sapori. Il mio sogno proibito (almeno per il momento!) è il Kitchen Aid, di cui tutti sanno e di cui tante volte si è parlato… Per il momento però non voglio ancora relegare in soffitta il mio robot da cucina che, pur non essendo ai livelli del KA, è comunque un buon prodotto, oltre ad essere pressochè nuovo.
Tra gli accessori inoltre c’è anche il gancio per impastare che devo ammettere non ho mai utilizzato, preferendo preparare gli impasti direttamente a mano; è verò però che finora mi ero limitata a frolle, brisè o impasti per pizza (ma solo per questa!).
Ieri invece ho ceduto, e in preda a una frenesia rara, ho preparato questo Pane alle nocciole, uvetta e mascarpone, ottimo per accompagnare formaggi dai sapori forti tipo gorgonzola o composte di frutta rossa (prugne, amarene).

pane-uvetta-e-nocciole-2

Ingredienti:

Mettere a bagno l’uvetta in acqua calda; sciogliete il lievito di birra nel latte tiepido. Versate la farina a fontana sul piano di lavoro (io ovviamente l’ho versata nel recipiente del robot), ponete al centro il sale e lo zucchero e impastate versando poco alla volta il latte col lievito. Unite il mascarpone; appiattite l’impasto, cospargetelo con l’uvetta strizzata e le nocciole tritate e lavoratelo fino a quando diventa omogeneo. Formate una palla, ungetela con olio d’oliva, ponetela in una ciotola unta d’olio, coprite con un foglio di pellicola e lasciate lievitare per 30 minuti. Trascorso questo tempo riprendete l’impasto, lavoratelo velocemente, formate un filone e trasferitelo su una teglia foderata con carta forno. Copritelo con un telo inumidito e lasciatelo lievitare ancora per 50 minuti. Cuocetelo in forno preriscaldato a 200° per 35-40 minuti.

Categoria: Pane Pizze & Focacce | 6 Commenti »

6 Responses to “Buona la prima!”

  1. Alex Says:
    marzo 11th, 2009 at 8:04

    Quanto condivido il tuo sogno proibito! Meno male che per ora non saprei neanche dove metterlo il KA.
    Ottimo per la colazione questo pane.
    Baci

  2. sweetccok Says:
    marzo 11th, 2009 at 12:14

    Anch’io condivido il tuo sogno proibito, che, per almeno per il momento, resterà tale.
    Ma sai che ti dico? Mi consolo con questa tua creazione:)

  3. fiordisale Says:
    marzo 11th, 2009 at 17:42

    Sono così contenta di ritrovare una certa regolarità nelle tue pubblicazioni che non saprei spiegarti… bene, le tue assenze mi avevano creato una specie di buco :-)sul KA guarda, finchè lo desideravo e lo sognavo, si proprio quello rosso ferrari, bello come il sole(!), non concludevo niente, nel senso che era tutto un rinviare. Poi un giorno mi sono pigliata di coraggio e senza manco contare fino a 10 l’ho preso. Bè, puoi anche non crederci, ma la mia vita è cambiata per davvero (non lo avrei mai detto). Adesso teoricamente potrei fare qualunque cosa a prescindere da quando torno a casa, perchè si fa prestissimo. Cioè… non so se mi spiego, dopo tutto questo tempo ne sono (ancora) completamente innamorata. Il vecchio sbattitore lo tengo da parte (finché avrò spazio) lo uso solo per le occasioni che devo fare i doppi impasti.
    @Alex ti venisse mai voglia di prenderlo, prendilo lì, anche online, arriveresti a pagarlo anche il 40% in meno rispetto a qua 😉

  4. franci Says:
    marzo 12th, 2009 at 14:57

    @Fiordisale: grazie cara!! magari farò come te, uscirò una mattina e tornerà a casa con un meraviglioso KA sotto braccio 😀
    Ma se dici che in Germania costa meno mi organizzo e provo a cercarlo online…

    Un abbraccio a tutte e 3!

  5. k Says:
    marzo 13th, 2009 at 10:30

    Beh, io ho il Ken e mi trovo benissimo lo stesso 😛
    E il gancio per impastare, eccome se lo uso: davvero comodo e impasta meglio di me! Cmq anche il ken l’ho preso in germania online e l’ho pagato circa il 40% in meno!
    Ciao Franci, bellissimo il tuo pane 🙂

  6. gaia Says:
    aprile 2nd, 2009 at 15:21

    oh franci!!!
    non rimandare, prendi il KA…come dice fiordisale, è un portento!
    io e la mia mamma ce lo siamo regalate più di 5anni fa e ti giuro che se potessi me lo porterei anche in vacanza; io lo uso per tutto, dalla pastafrolla all’impasto del pane al purè di patate!

    cambia la vita in cucina con lui!
    e io resterò sempre fedele al KA, non lo cambierei mai per il kenwood che andava tanto di moda un pao di anni fa!

Comments