Header

« | Home | »

Per la merenda della domenica

Cucinato da Francesca | 11 dicembre, 2007

[…] in una giornata d’inverno, rientrando a casa, mia madre, vedendomi infreddolito, mi propose di prendere, contrariamente alla mia abitudine, un po’ di tè. Rifiutai dapprima, e poi, non so perché, mutai d’avviso. Ella mandò a prendere uno di quei biscotti pienotti e corti chiamati Petites Madeleines, che paiono aver avuto come stampo la valva scanalata d’una conchiglia di San Giacomo. Ed ecco macchinalmente oppresso dalla giornata grigia e dalla previsione d’un triste domani, portai alle labbra un cucchiaino di tè, in cui avevo inzuppato un pezzetto di Madeleine. Ma, nel momento stesso che quel sorso misto a briciole di biscotto toccò il mio palato, trasalii, attento a quanto avveniva in me di straordinario. Un piacere delizioso m’aveva invaso, isolato, senza nozione della sua causa. M’aveva subito resi indifferenti le vicissitudini della vita, le sue calamità, la sua brevità illusoria, nel modo stesso in cui agisce l’amore, colmandomi d’un’essenza preziosa […].

M. Proust

madelaine_1_563

Domenica scorsa ho organizzato la prima merenda in onore di Tommaso; alcuni amici sono venuti a trovarci e se inizialmente avevo pensato di correre in pasticceria a prendere torte e biscottini, alla fine ho deciso che dovevo preparare qualcosina io stessa… e cosa meglio di una madelaine per accompagnare il te?

Ho improvvisato una variazione sul tema aggiungendo all’impasto classico qualche frutto di bosco, così per renderle più sfiziose…

madelaine_2_563

Ingredienti:

Montate le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso; aggiungete il burro fuso, la farina precedentemente setacciata con il lievito e i frutti di bosco. Lasciate riposare il composto per almeno un’ora in frigorifero prima di riempire gli appositi stampini.

Cuocete in forno a 200° per circa 10 minuti

Categoria: Dolci | 1 Commento »

One Response to “Per la merenda della domenica”

  1. caravaggio Says:
    gennaio 8th, 2008 at 10:22

    che bella ricetta di proustiana memoria, amo l’arte abbinata al cibo ed è quello che cerco di fare nel mio blog ecc… sicuramente le farò anche se non amo il thea,ma abbinerò a cioccolata calda con questi freddi…. piacere di averti conosciuta buona giornata

Comments