Header

« | Home | »

Il Topinambur

Cucinato da Francesca | 19 dicembre, 2006

Arrivato in Europa con la scoperta dell’America, le prime notizie relative al topinambur risalgono alla metà del 1500; è originario delle praterie occidentali del Nord America e del Canada, dove cresceva spontaneo, così come tutt’ora nasce spontaneo nelle nostre regioni.

L’uso commestibile è antico, già gli Indiani d’America lo coltivavano per nutrirsene; la parte utilizzata della pianta del topinambur è il tubero, che deve essere sodo, con la buccia liscia e senza ammaccature.

Il topinambur ha importanti proprietà energetiche che lo rendono un alimento adatto all’alimentazione di convalescenti, anziani e bambini; ha un contenuto calorico pressoché nullo ed ha proprietà antitumorali e anticolesterolo. Sembra inoltre che stimoli il sistema immunitario, migliorando i sistemi di difesa.

La mia conoscenza del topinambur è molto recente; avevo trovato ricette, che mi avevano ispirato, qui e qui , anche se per la prima volta ho preparato una classicissima vellutata…
Ho apprezzato il gusto, che come si dice ricorda quello del carciofo, la consistenza cremosa e il profumo molto delicato.
Sicuramente proseguirò la conoscenza di questo tubero dalla forma bizzarra.

Categoria: Verdure | Nessun Commento »

Comments