Header

Crostata ai frutti di bosco

Cucinato da franci | 20 aprile, 2010

img_2247

Ovvero due esperimenti in uno!

Tutto nasce dal fatto che quando ho comprato lo stampo da crostata, qualche tempo fa, non mi sono accorta che in realtà stavo comprando uno stampo per tutt’altro genere di impasto. Lo stampo in questione ha una scanalatura lungo il bordo esterno ed è perfetto per torte da farcire, crostate di frutta, ma non a base di frolla! Dopo avere usato lo stampo impropriamente un paio di volte l’ho abbandonato… fino a domenica, quando ho deciso di sperimentare la pasta genovese.

Questo è un impasto non friabile come la frolla ma più consistente del pan di spagna e viene consigliato proprio per le torte da farcire. E’ risultato perfetto per il mio stampo dato che, una volta cotto in bianco e sformato, capovolgendolo ho ottenuto la perfetta base da riempire di crema e decorare con la frutta.

La ricetta che ho trovato per la pasta genovese non prevede il burro e questo forse la rende un po’ asciutta.

img_2252

Ingredienti per la pasta genovese:

Sbattete per qualche istante le uova con lo zucchero, trasferitele sul fuoco bassissimo e continuate a sbattere con Cialis una frusta a mano fino a che non saranno tiepide; trasferite tutto nella planetaria e montate fino a che il composto non si sarà raffreddato e risulterà chiaro e spumoso. Aggiungete delicatamente la farina, utilizzando una spatola e amalgamando con un movimento dal basso verso l’alto fino a perfetta omogeneizzazione.
Versate il composto nello stampo e cuocete in forno a 180° per 20-25 minuti.

Per la crema pasticcera ho scelto la versione alla panna di Paoletta di cui riporto la ricetta:

Ingredienti per farcire uno stampo:

Scaldate il latte, la panna e metà dei semini di vaniglia e portate quasi a bollore. Nel frattempo montate le uova con lo zucchero e un pizzico di sale, aggiungete la farina setacciata e da ultimo il latte versandolo da un colino a maglie fitte. Rimettete il tutto su fuoco bassissimo e continuate a mescolare fino a che la crema non si sarà addensata.

Decorate la torta con lamponi, mirtilli e fragoline di bosco.

Categoria: Dolci, Frutta | 12 Commenti »

99 Colombe

Cucinato da franci | 12 marzo, 2010

Solo un flash per dare rilievo a questa iniziativa promossa da Artemisia e Lydia per sostenere Sorelle Nurzia, azienda dolciaria de L’Aquila colpita dal terremoto di un’anno fa e che ora vuole rinascere espandendosi come territorio e tipi di prodotti.

E’ nato un blog dedicato Cialis a 99 Colombe dove potrete leggere la toccante testimonianza di Mara e soprattutto partecipare al contest che propone di inventare un modo goloso per presentare i prodotti Sorelle Nunzia sulle nostre tavole pasquali.

… entro il 5 Aprile!!

La Colomba è stata disegnata da Nina

Categoria: Dolci, Eventi, Meme | 2 Commenti »

Vellutata di cavoletti di Bruxelles

Cucinato da franci | 10 febbraio, 2010

img_2111

Sono passati più di due mesi dall’ultimo post, durante i quali ho più volte pensato di salutare tutti e chiudere baracca e burattini; ma non ce la faccio, sono troppo affezionata a questo spazio, mi diverto sempre a cucinare e ancora di più ad “allestire il set” e scattare qualche foto… sempre tutto di corsa, rubando qualche minuto qui e là. Poi i complimenti fanno sempre piacere e ogni volta che leggo o ricevo qualche apprezzamento mi sento euforica, più leggera…

La ricetta con cui apro il nuovo anno (e ne approfitto per fare a tutti, anche se in ritardo imperdonabile, i miei auguri!) è pubblicata sull’ultimo numero de La Cucina il nuovo inserto mensile del Corriere della Sera dedicato al buon cibo; ho letto pareri discordanti su questa rivista che tuttavia a me continua a piacere: le fotografie sono decisamente belle, le ricette interessanti e anche se, come dicono, le prime sono di stock e le seconde riscritte sulle prime, le ricette che ho provato a rifare si sono priligy kostar rivelate apprezzabili e apprezzate. Forse il risultato non era esattamente quello visto in fotografia, ma forse ciò dipende anche dalle mie manine inesperte!
Ad ogni modo ecco la ricetta, leggermente rivisitata e realizzata con la pentola a pressione.

vellutata-di-cavoletti

Ingredienti per 2 persone:

Pulite le foglie di cavolo nero privandole del gambo più duro e fatele bollire in acqua salata per 10 minuti; nel frattempo mondate i cavoletti, la patata  e tritate finemente la cipolla. Prendete la pentola a pressione, fatevi appassire la cipolla in un paio di cucchiai d’olio quindi aggiungete la verdura, 1/2 litro di acqua e sale. Fate cuocere per 6-7 minuti dal fischio della pentola, frullate il tutto tenendo da parte qualche cavoletto, quindi proseguite la cottura per raggiungere la consistenza desiderata. Aggiustate di sale e servite con i cavoletti tagliati a metà e qualche gheriglio di noce sminuzzato.

Categoria: Primi piatti, Vellutate, zuppe, minestre, Verdure | 17 Commenti »

Torta di mele con copertura al toffee

Cucinato da franci | 3 dicembre, 2009

torta-di-mele-con-toffee-top

La scelta della torta di domenica è stata un po’ un parto; ero partita pensando a una torta di mele, sia perchè avevo voglia di qualcosa di semplice, che sapesse “d’inverno”, di coccole da bambina, sia perchè, molto meno poeticamente, dovevo utilizzare le quattro mele che giacevano in frigorifero da parecchio; poi però mi sono accorta che due delle presunte mele erano in realtà dei pompelmi! a questo punto ho cercato un’alternativa ma, era destino evidentemente, mi sono imbattuta in una favolosa ricetta di torta alle mele a cui non ho saputo resistere.

sfoco1

La fonte era il bellissimo “Falling cloudberries” di Tessa Kiros; di fatto la torta è piuttosto semplice, potrebbe essere un’ottima upside down cake, ma qui non si rovescia nulla e anzi si ricopre la superficie con una crema toffee che dona alla torta un sapore meraviglioso.

sfoco2

Ingredienti:

per la copertura:

Pelate e tagliate le mele a metà, togliete il torsolo e dividetele in ulteriori 6-8 spicchi; disponete le fette in uno stampo a cerniera, precedentemente imburrato e infarinato (o rivestito con carta da forno), formando due cerchi ben compatti. Montate il burro morbido con lo zucchero e la vaniglia fino a ottenere un composto pallido e cremoso; aggiungete le uova, una alla volta, mescolando bene. Setacciate la farina e il lievito e incorporateli al composto. Versate il latte e mescolate finchè il composto non risulta soffice e gonfio; versatelo quindi sulle mele e infornate a 190° per 35 minuti.
Preparate ora la copertura, cuocendo il burro e lo zucchero in una casseruola a fuoco moderato; mescolate finchè lo zucchero non sarà completamente sciolto e leggermente caramellato, quindi aggiungete la panna, prima una goccia alla volta, poi a filo costante, prestando attenzione che non schizzi. Abbassate la fiamma e fate sobbollire ancora per un minuto.
Allentate il bordo della tortiera e versate  il caramello sulla torta; lasciate raffreddare prima sformare la torta.

Categoria: Dolci, Frutta, Libri | 8 Commenti »

Quiche agli asparagi timo e mandorle

Cucinato da franci | 26 novembre, 2009

img_1975

Ecco l’ennesima versione di quiche, ancora di salvezza per tante cene, semplicemente arrichita con qualche ingrediente sfizioso, ma soprattutto presentata in una forma nuova, trovata qui e subito fatta mia.

Mi fa particolarmente piacere postare questa ricetta, dopo aver trovato tre commenti proprio di Claudia ;)

img_1979

Ingredienti:

Lessate gli asparagi VolumePills (in pentola a pressione per 5 minuti); sbattete le uova con un paio di cucchiaiate di parmigiano grattugiato e la panna, aggiungete il timo e regolate di sale e pepe. Rivestite con la pasta sfoglia uno stampo da plum cake, coprite il fondo col gruyere grattugiato, adagiate gli asparagi e versate il composto di uova. Ritagliate la pasta a filo con lo stampo, cospargete la superficie con le mandorle, e completate decorando con la pasta avanzata.

Categoria: Antipasti, Sformati & torte salate, Verdure | 9 Commenti »

Qualcosa che assoliglia al pane di Courmayeur

Cucinato da franci | 19 novembre, 2009

pane-di-courmayeur

Tutto è nato quest’estate quando mia mamma, di ritorno da una vacanza a Courmayeur, ci ha raggiunto al mare portandoci un meraviglioso pane, tipico della zona e fatto con farina integrale, miele e frutta secca; perfetto in qualsiasi momento della giornata, dalla colazione con burro e marmellata, al pranzo post spiaggia con affettati vari, dall’aperitivo in attesa delle tarde cene estive al dopocena con una buona tisana… insomma, in men che non si dica quel pane era solo un ricordo!

Qualche settimana fa, mentre decidevo cosa preparare per la festa di compleanno di Tommaso, mi è tornato alla mente quel pane di montagna e così ho deciso di preparare questa cake che lo ricorda molto, ma che è risultata più morbida e quindi più adatta anche ai bambini (anche VigRX se per il momento l’unico bimbo era il festeggiato!)

Cake integrale con frutta secca

Sbattete leggermente le uova con il latte, l’olio e un pizzico di sale; aggiungete i due tipi di farina precedentemente setacciati con il lievito.
Tritate grossolanamente le noci e le nocciole e sminuzzate le albicocche secche, quindi aggiungetele al composto insieme all’ uvetta precedentemente lasciata in ammollo in acqua tiepida.
Versate il composto in uno stampo rivestito con carta da forno e cuocete in forno a 180° per 50 minuti.

Categoria: Cake, Dolci | 5 Commenti »

Biscotti al parmigiano e semi di papavero

Cucinato da franci | 27 ottobre, 2009

biscotti-parmigiano_piattino

Mi accingo a scrivere questo post con un po’ di timore; ancora ieri impazzava in rete la denuncia dei blogger contro il plagio, denuncia a cui mi sono unita e a cui ho espresso solidarietà.

Io raramente invento, di solito seguo srupolosamente ricette trovate un po’ qui e un po’ là: libri, blog di cucina, riviste più o meno del settore; mi trovo più a mio agio, più sicura del risultato. Quindi tutto quello che trovate in Cipollina non è farina del suo sacco, ma semplicemente sono ricette che mi hanno incuriosito, ispirato e che ho voluto riproporre.

Ovviamente anche questa ricetta l’ho copiata, ma, ahimè, non ricordo assolutamente dove; l’ho ritrovata tra i miei appunti, ma sbadatamente non avevo riportato la where can i buy vigrx plus fonte…

Ad ogni modo sono buonissimi, assolutamente da provare; riporto la ricetta, scusandomi e insieme ringraziando l’autrice!

Ingredienti:

Mescolare la farina col parmigiano, un pizzico di sale e i semi di papavero, aggiungere il burro a tocchetti a temperatura ambiente e, mescolando velocemente, preparate una frolla; formate una palla, avvolgetela nella pellicola e lasciatela riposare in frigorifero per circa mezz’ora, quindi stendetela col mattarello formando uno strato di circa 5mm. Ritagliate i biscotti col tagliapasta e cuoceteli in forno a 180° per circa 15 minuti o finchè non risulteranno dorati.

Grazie ad Arietta ho recuperato la fonte di questi biscotti: il Cavoletto!

Categoria: Antipasti, Finger food | 17 Commenti »

Torta di pesche e crema cotta

Cucinato da franci | 4 ottobre, 2009

compo-1

Grazie al caldo che non ci vuole abbandonare si riescono ancora a trovare ottime pesche, dolci e succose e io ne approfitto per sfornare qualche torta golosa. Una ve la presento ora: la ricetta, come spesso accade, l’ho trovata su un numero estivo di Sale & Pepe e mi aveva catturato più per l’aspetto scenografico che per la ricetta in sè. Ovviamente l’ho preparata per una serata tra amici che si sono profusi in applausi ed elogi che hanno alimentato la mia vanità!
Io riporto fedelmente la ricetta, anche se, dovendola rifare, rivedrei le dosi per la preparazione della crema cotta che è risultata, forse, un po’ troppo compatta per i miei gusti.

compo-21

Ingredienti:

Montate il burro morbido con 60g di zucchero fino ad vimax online semenax great site keep doing ottenere un composto cremoso, poi incorporate un uovo, la farina setacciata con il lievito e un pizzico di sale. Versate il composto in uno stampo rotondo del diametro di 22cm e cuocete la base in forno a 150° per 30 minuti. Intanto scaldate il latte con lo zucchero rimasto, a parte stemperate la fecola nella panna, versatela a filo nel latte zuccherato e, mescolando con una frusta, cuocete la crema a fiamma bassa per 5-6 minuti (la crema risulterà molto soda e bisognerà fare attenzione che non si creino grumi). Lasciatela intiepidire e incorporate la scorza del limone, le uova rimaste e le pesche tagliate a dadini (una pesca conservatela per la decorazione), quindi lasciatela raffreddare completamente. Cospargete la base con gli amaretti sbriciolati, versate la crema e proseguite la cottura per un’ora sempre a 150°.
Lasciate raffreddare la torta nello stampo in frigorifero per almeno 6-8 ore, quindi decoratela con la pesca avanzata tagliata a lamelle sottili.

Categoria: Dolci, Frutta | 8 Commenti »

Misticanza con gamberi croccanti

Cucinato da franci | 18 settembre, 2009

misticanza-con-gamberi-croccanti

Approfittiamo di queste ultime occhiate di sole per gustare ancora qualcosa di fresco ed estivo; dopo la pioggia dei giorni scorsi e il grigiume che ci ha avvolti e a cui dovremo presto fare l’abitudine, la nostalgia dell’estate, delle cene in giardino a lume di candela, dei piatti ricchi e colorati è ormai alle stelle.
Ora accendere il pokies slots forno non è più un supplizio, anzi! quasi quasi è un piacere, nell’attesa che arrivi la fatidica data di accensione del riscaldamento; e allora infiliamo nel forno questi gamberi, precedentemente passati nell’albume e poi fatti rotolare nella granella di nocciole, lasciamoli cuocere un quarto d’ora a 200° e serviamoli adagiati su un’insalatina condita con olio evo e aceto balsamico.

Categoria: Insalate, Secondi di pesce | 3 Commenti »

Torta morbida alle ciliegie e albicocche

Cucinato da franci | 7 settembre, 2009

torta-ciliegie-e-albicocche-2

Ci siamo, si ricomincia! In realtà sono rientrata in città già da qualche giorno, ma quest’anno la ripresa è stata particolarmente difficile… forse ero arrivata alle agognate ferie talmente stanca che i, tutto sommato, parecchi giorni di mare non sono stati sufficienti a ritemprarmi, o forse, più probabile, è stato talmente bello staccare la spina, immergersi in una quotidianità scandita da ritmi lenti, da giochi con la sabbia,  da sole, mare e gite in barca, che tornare alla vita cittadina, grigia e frenetica è stato uno shock.
Al mio rientro, andando al mercato e fermandomi al banco di frutta e vedura mi sono accorta che, nonostante il caldo soffoco che ancora ci opprime, l’autunno è ormai alle porte: non più frutti estivi, colorati e invitanti, ma casse di mele, pere, i primi agrumi; e quando ho scovato un cestinello di ciliegie e speranzosa ho chiesto all’ortolano se fossero buone, ha scosso deciso la testa.

ciliegie

Nonostante ciò voglio ricominciare i miei post con una torta estiva iowa payday loan laws, preparata ormai qualche tempo fa… della torta rimangono le foto e il post-it che mi ricorda di prepararla ancora tra…. moooolti mesi!

ciliegie-e-albicocche

Ingredienti:

per il crumble:

Preparate il crumble “mixando” il burro, la farina, lo zucchero, le mandorle e la cannella fino ad ottenere un impasto bricioloso.  Tagliate le albicocche a fettine e denocciolate le ciliegie, montate le uova con lo zucchero, aggiungete la farina setacciata con il lievito, l’estratto di vaniglia e il burro fuso. Aggiungete al composto la metà della frutta, versatelo in una teglia rivestita con carta da forno, quindi distribuite sulla superficie la frutta rimasta e completate con il crumble. Infornate a 180° per circa 50 minuti.

Categoria: Dolci | 5 Commenti »

« Articoli Precedenti